sabato 7 aprile 2018

Flash-mob per dire no trivelle

leggo da WEB SUL BLOG  e rilancio
COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO DEL 04/04/2018
Trivelle nel mare Adriatico: domenica 8 aprile otto flash-mob in cinque regioni, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia.
Da Rimini a Bari per dire no alla deriva petrolifera e ai progetti di prospezione con air gun.
5 "mosse" per fermare i petrolieri.
Otto eventi in cinque regioni adriatiche domenica 8 aprile per dire no ai progetti di prospezione petrolifera con l'air gun approvati dal Ministero dell'Ambiente e in via di autorizzazione definitiva da parte del Ministero dello Sviluppo Economico.

10 commenti:

  1. Ottima iniziativa e grazie per la condivisione.

    RispondiElimina
  2. Ottima segnalazione (di queste cose non ne hanno parlato in campagna elttorale, se non mi ricordo male), e bene questo rilanciare collaborazioni con latri blogge. E qualche coglione dice che il blog è morto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivdo in pieno il discorso ... i blog non sono morti. Lo sono per chi ci teme.

      Elimina
  3. In effetti non ne sapevo nulla nemmeno io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io, prima di andare dal Cavaliere Oscuro del WEb

      Elimina
  4. Chi dice che i blog sono morti lo fa per screditarli e screditare chi vi scrive. I blog non solo sono vivi ma devono riprendere ancora più vigore e forza e tornare al massimo splendore come era alcuni anni fa, in quanto sono l'unico strumento vero e non liofilizzato ed estremamente sintetico di informazione ed opinione, con post che arrivano alla testa e non frasi fatte e slogan di pancia come sui social.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna ricostruire un discorso vero.

      Elimina
  5. Ottima iniziativa! Certo che in questo caso seguono il risultato del referendum mentre nel caso dell'acqua pubblica se ne sono dimenticati!!

    RispondiElimina