sabato 6 febbraio 2016

Lo sguardo di Parmina

«Incontro lo sguardo di Parmina, fiero e dignitoso, e intanto ascolto le parole di Sabrina, secche ed essenziali come sempre. "È quattro volte sfortunata", dice parlando della bambina di 8 anni, "perché è nata in Afghanistan, perché è nata donna in questa terra, perché è stata colpita da una pallottola vagante sull’uscio della sua casa, mentre giocava con la sorellina, e perché adesso è paraplegica".
PER LEGGERE TUTTO QUI

9 commenti:

  1. Piccola grande Parmina! Dobbiamo fare qualcosa, anche una cosa piccola-piccola ma facciamola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao George, il commento qui sopra sono io, non mi ero accorto che era con l'account di Marco! Cmq .. vale sia per me, che per lui..!
      Grazie per gli auguri!

      Elimina
    2. Grazie, due volte grazie: a te e a Marco.

      Elimina
  2. Sì, uno sguardo fiero, e trovo anche speranzoso, nonstante la sporca guerra portata da troppo tempo dagli Usa. Una cosa da fare è iscriversi e sostenere, in qualsiasi modo, Emergency.

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Sei grande, grande, grande ... sei solamente tu.

      Elimina
  4. Sempre più spesso incontro sguardi arroganti...

    lo sguardo di questa "sfortunata" bimba è una boccata di aria pura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ci fa respirare bene, spero lo faccia anche lei.

      Elimina