domenica 15 marzo 2015

Il saldatore


"Noi facciamo il nostro mestiere di movimento sindacale e sociale. Agiremo contrattualmente nei luoghi di lavoro per chiedere che tutti abbiano gli stessi diritti, per aprire una battaglia sugli appalti, per riconquistare i contratti ma cambiare le leggi vuol dire fare proposte per costruire un consenso e, se necessario, arrivare anche a forme di referendum abrogativi”

17 commenti:

  1. E' il momento della speranza, l'ultima possibilità che abbiamo per salvare il paese dai fasciopiddini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una grande speranza in un momento difficile, ma stimolante.

      Elimina
  2. Io sono con lui, senza se e senza ma....

    RispondiElimina
  3. Ho messo lo stesso commento nel blog "mimuovofacciocose"

    Un grande onesto lottatore , mi si passi l'accostamento (su alcuni temi) a Lama segretario storico della GGIL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se assomigli a Lama, onestamente mi pare poco, ma ho lontani ricordi ...potrei sbagliarmi.

      Elimina
  4. Una grande occasione per costruire snche in italia quello che hanno fatto in Spagna e Grecia, e cambiare l'Europa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Occasione veramente da prendere al volo...

      Elimina
  5. Finalmente una buona notizia... una boccata di aria buona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto veramente buono ...sì, grazi!

      Elimina
  6. Fatti personali mi hanno sempre fatto avere poca fiducia nei sindacati, CGIL in testa che ultimamente mi ha complicato molto la vita. Landini dice sempre le cose giuste, ma non so se augurarli un futuro politico oltre la Fiom..
    Comunque l'importante è che ci sia qualcosa che si muove o cerca di farlo verso la giustizia per i lavoratori e la base della civiltà, che mi sembra non sia più così scontata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo che sia scontata, e non è difficile capire il perché. Spero riesca a creare un bel movimento, il momento è unico, e lui potrebbe essere l'uomo giusto per esaltarlo...

      Elimina
  7. è davvero rimasto l'unico...

    RispondiElimina