domenica 27 maggio 2012

Pianura padana, un terremoto strano

Mi fa paura il terremoto, la natura  e la sua forza, ma ancora più paura mi fa l'ingordigia dell'uomo, la speculazione che non bada a niente per il proprio interesse. Il terremoto che in questi giorno sconvolge la pianura padana è strano, troppo strano per essere un semplice fenomeno naturale. Alcune teorie parlano di Fracking.
Mi piacerebbe sentire altre opinioni, cercatele in rete e parliamone.
PER INIZIARE LEGGERE QUI

19 commenti:

  1. il mio migliore amico è un disaster manager della protezione "incivile" e pur essendo scettico in materia afferma che la situazione al nord è molto strana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra una testimonianza interessante, grazi.

      Elimina
  2. Abito a 15 kilometri a EST di Imola. Proprio la settimana scorsa, geologi hanno fatto sondaggi, nella mia zona (abito in campagna) per conto di una società estrattrice di gas. Nella mia zona i terremoti si sono sempre sentiti, ma non hanno mai fatto paura più del dovuto visto che sono stati sempre leggeri e sussultori. La nostra zona era una palude e i vecchi hanno sempre detto che non verranno mai terremoti distruttivi e lo disse anche Bendandi,che era di Faenza. Ma se continuano a togliere il metano dal sottosuolo oltre che a sparire le spiagge, come già successo, spariranno anche i paesi come stà succedendo. Non ci vuole un genio per capire che dove togli se non riempi poi crolla..è così elementare!!!
    Ben tornato vGeorge, mi sei mancato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra una testimonianza che dice molto, da molto vicina al cuore pulsante di questo terremoto che, altra stranezza, non vuole finire ...o almeno, da degli scossoni sempre troppo alti. "Non ci vuole un genio per capire che dove togli se non riempi poi crolla..è così elementare!!!", questa frase la manderei al ministero, chissà se si svegliano.

      Elimina
  3. Ho letto pure io di esperimenti di americani, o di estrazioni di petrolio e/o gas come in questo pezzo ... credo si deva fare luce presto e bene, e i responsabili paghino caro, se saranno trovati. Io, non molto lontano da queste zone, tremo ad ogni movimento. Per fortuna ho sentito solo i 2 più forti, ma non è stato bello. Immagino chi abita vicino. Sì, da ottobre scorso, dal trentnino all'emila, al veneto dove abito, è tutto un muoversi molto strano e inedito per queste zone. Queste ultime in Emilia le più strane di tutte ...grazie George, e bentornato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... e io sto poco più su di te, e penso pure io che ci sia sotto qualcosa di strano, non può essere la Natura Matrigna...

      George, ben tornato, mancavi.

      Elimina
    2. Ally, so delle tue preoccupazioni, e mi è piaciuto il tuo post di ieri, con l'invito a Carlotto di indagare ... speriamo ne esca un bel giallo di quelli dell'Alligatore ...
      @Nora*
      Già, troppo strano, non può essere la Nature Matrigna.

      Elimina
    3. http://www.meteoweb.eu/2012/06/misteriosa-moria-di-pesci-nelle-zone-terremotate-dellemilia-romagna-le-foto/138214/

      http://stefanover.blogspot.it/2012/06/trapana-qui-trapana-la-tutto-quanto.html

      http://stefanover.blogspot.it/2012/05/terremoto-e-trivellazioni.html

      Elimina
  4. Io credo che la questione vada assolutamente approfondita. La situazione è decisamente anomala.
    E' sempre un piacere leggerti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un piacere mio avert qui ... e mi scuso per le assenze prolungate dal tuo come da quello di altri amici blogger ...già, situazione anomala, c'è sotto qualche cosa.

      Elimina
  5. L'impressione che ho sempre avuto è che la natura reagisca spesso agli abusi dell'uomo.A leggere l'articolo a cui ci hai indirizzato, le certezze si moltiplicano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, è tutto un moltiplicarsi di dubbi e certezze, ad ogni nuova scossa ...facciano luce e smettano di fare abusi alla madre terra.

      Elimina
  6. Io credo che nulla sia troppo a caso e che la terra ne abbia le tasche piene di noi, del nostro trattamento, delle nostre ambizioni che non guardano in faccia nessuno. Soccombiamo sotto i nostri mali... questo è il mio pensiero da Abruezzese terremotata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu, che e la tua terra, tanto colpita, potrai capire meglio di altri la situazione, credo proprio che i troppi abusi siano la causa di tutto ...speriamo, ma non solo, mobilitiamoci contro ogni piccolo abuso.

      Elimina
    2. Tutto troppo anomalo George, per essere solo frutto della natura....

      Elimina
  7. Penso anche io così, grazi Nella.

    RispondiElimina
  8. http://www.meteoweb.eu/2012/06/misteriosa-moria-di-pesci-nelle-zone-terremotate-dellemilia-romagna-le-foto/138214/

    guarda qui...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche per questo, ora leggo, mi sembra molto interessante.

      Elimina
  9. Interessante il tuo blog però ammeto che mi state facendo un pò paura ragazzi!
    Oltretutto mia sorella abita vicino a Bologna.
    Vabbè mi iscrivo al tuo blog cosi ti seguo.
    Anche io ho un blog magari ti può servire il pulsante MI PIACE di Facebook o il pulsante STAMPA, li puoi trovare il modo per inserirli nel tuo blog ciao!

    RispondiElimina